Matrimonio eco-solidale: da oggi si può

Matrimonio eco-solidale: da oggi si può

È possibile tutelare l’ambiente anche il giorno del proprio matrimonio? Certo che si! Basta scegliere un matrimonio eco-solidale. Un pizzico di fantasia, una manciata di originalità ed ecco che ogni fase della cerimonia diventa un’espressione concreta di solidarietà verso l’ambiente. La location giusta sarà sicuramente un’oasi nel verde, aria pulita e relax di suoni e colori. Il menù dovrà essere rigorosamente a Km 0, con piatti locali e cibi di stagione. L’allestimento sarà bio, tovaglie in cotone o lino, posate e piatti composti da materiali naturali e al posto di fiori freschi, piante in vaso da poter riutilizzare senza nuocere alla natura. Per quanto riguarda le bomboniere, si potrà optare per un prodotto biologico acquistato presso un negozio equo e solidale o devolvere la cifra altrimenti destinata ad un’associazione no profit, regalando agli invitati un gesto di amore verso il prossimo e perché no, anche verso se stessi.

Organizzare il matrimonio in modo simpatico e innovativo.SireApp, l’app per i matrimoni.

Organizzare il matrimonio in modo simpatico e innovativo.SireApp, l'app per i matrimoni.

Un’applicazione simpatica e innovativa per organizzare il proprio matrimonio? Con SireApp si può! Sire Ricevimenti infatti, in occasione della fiera Tutto Sposi, che si terrà dal 19 al 27 ottobre alla Mostra d’Oltremare di Napoli, presenterà SireApp, la nuova applicazione per smartphone Apple Store e Android presonalizzata per il  matrimonio. L’app di sire è scaricabile dal market di Android e dall’Apple Store e ed è formata da  10 pagine circa che contengono le informazoni principali sul matrimonio come dettagli sugli sposi, la location del ricevimento, la chiesa,la lista di nozze e altre notizie e curiosità sul matrimonio. L’applicazione sarà scaricata dagli invitati che così avranno l’opportunità di ottenere informazioni sul matrimonio in modo rapido e divertente. SireApp resterà funzionante e sarà scaricabile per 12 mesi, ed in seguito potrà essere rinnovata, evolvendosi in un’app che segue gli sposi nel loro percorso di vita (viaggio di nozze ecc.). Sul sito Sire ci sarà una pagina dedicata all’app raggiungibile tamite il sito www.sireapp.it e sarà possibile scaricare una demo inserendo come parola chiave sire ricevimenti.

Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich oggi a NapoliCarlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich today in NaplesCarlo Cracco, Bruno Barbieri et Joe Bastianich aujourd’hui à Naples

Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich oggi a Napoli

Master Chef  Italia  approda a Napoli, si incontreranno oggi in piazza San Domenico Maggiore a partire dalle 16.

I protagonisti del programma cult di Sky molto seguito dagli appassionati del “cooking show.“
Una delle piazze più vive del centro storico napoletano già focolaio di cultura si trasformerà in una vera e  grande cucina “en plen air”, nella quale 16 concorrenti divisi in due squadre si sfideranno sul tema della frittura.

I vincitori saranno proclamati dai veri  giudici del reality Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich, divenuti ormai anche personaggi televisivi a tutto tondo.

Grande attesa per l’ America’s cup 2013 Great expectations for the America ‘s Cup 2013De grandes attentes pour la Coupe de l’America 2013

Napoli si sta preparando ad un degli eventi più attesi della primavera, dopo il successo dello scorso anno; il capoluogo partenopeo ospiterà le regate dell’ America’s cup World Series 2013.

Il lungo mare liberato fortemente voluto dal primo cittadino Luigi De Magistris è stato  a lungo argomento di discussione tra cittadini e commercianti  a causa della ztl. Ma come lo stesso sindaco ha più volte ribadito questo evento è stato da svolta iniziale per far partire quella spirale virtuosa che serve alla città per riportarla ai livelli di una grande città europea.

Tale manifestazione ha infatti entusiasmato  lo scorso anno 2012 un pubblico di oltre 500.000 spettatori che hanno assistito alle regate.  La manifestazione sportiva rappresenta  anche  un’ ottima esca tra essendo tra i  migliori veicoli, per il turismo e l’economia. Una grande opportunità di sviluppo per Napoli e provincia, per diffondere le attività correlate all’evento.

Anche quest’anno Sire in quanto realtà Napoletana sente forte la sua vicinanza all’ evento facendosi portatrice delle ricchezze di Napoli. Le  prelibatezze della cucina locali, la cura dell’ ospitalità,  in un percorso culinario e vinicolo di qualità e controllo;  conferendo la possibilità ai suoi ospiti di  viaggio attraverso i frutti della nostra terra.

Villa Caracciolo presenta : Brunch Kosher Incontro apertoVilla Caracciolo presents: Brunch Kosher open meetingVilla Caracciolo présente: réunion casher Brunch ouvert

La creazione di una filiera produttiva che assurga assieme ristoranti, alberghi associazioni d’alimentazione, strutture ricettive, atte all’ accoglienza e alla conoscenza della cultura ebraica, è questo l’obbiettivo, delle imprese campane e dell’assessorato di Napoli alla cultura.

Lo scorso 25 gennaio 2013 si è tenuta presso la struttura Villa Caracciolo a Posillipo un incontro tra l’ Assessore alla Cultura del Comune di Napoli Antonella Di Nocera, il Rabbino Capo di Napoli e del Mezzogiorno Prof. Scialom Babhout, il Presidente dell’Associazione Italo – Israeliana per il Mediterraneo Marco Mansueto.

Il legame tra le culture fin dall’origine del mondo quale può essere se non il cibo. Dopo il fortunato incontro  tenutosi esattamente  un mese fa  Villa Caracciolo apre nuovamente le sue porte e le sue tavole per un Brunch Kosher un Incontro Aperto.

Rivolgendosi  agli operatori turistici e ai produttori di alimentinazionali e regionali interessati a creare una filiera che confluisca  nel mezzogiorno d’Italia i flussi turistici di religione ebraica, sia  di provenienza italiana che  estera.

Tra i fornelli  di Posillipo, ad animare  il Brunch: Angelo De Nigri, Organizzatore della BMT, Borsa Internazionale del Turismo Mediterraneo; Amedeo Manzo, Presidente “BCC Napoli”, Banca di Credito Cooperativo di Napoli; Aurelio Fedele, Amministratore della Price WaterhouseCoopers S.p.A.

Il Brunch avrà luogo lunedì 25 febbraio a partire dalle ore 11.00, presso Villa Caracciolo, Via Posillipo, 16.

 

Pizzo mon amourLace mon amourDentelle mon amour

2013 anno del pizzo.

Questa la tendenza delle fashion victims più attente, e il wedding non resta a guardare: motli gli stilisti che hanno celebrato il pizzo nelle sue molteplici declinazioni, dal delicato al barocco. In ricami sontuosi impreziositi da piccole perle e dettagli scintillanti o in sottili linee quasi tatuate sul corpo, il pizzo ricopre le spose sia della primavera estate, sia delle anticipazioni delle sfilate per il prossimo autunno inverno. Qualche consiglio utile dai wedding planners che propongono, con abiti così elaborati make up naturali e morbidi raccolti per le acconciature e naturalmente, accessori poco vistosi che esaltino la maestosità del vestito.

Bridal hair and make upBridal hair and make upCheveux et le maquillage de mariée

Le spose più fashioniste saranno sicuramente interessate alle nuove tendenze di makeup e hairdo. Secondo l’autorevole rivista Vogue dei delicati chignon sarebbero delle perfette basi per il velo:le acconciature vireranno dal semplice e rigoroso verso l’elaborato più estroso a seconda che il velo sia più o meno barocco.

Il makeup sembrerebbe suggerire l’elegante diktat “less is more”, quindi incarnati naturali e brillanti, dal pallido al cacao con un unico elemento di colore. Per le spose dalla pelle lunare si consigliano eye liner e ombretti color oro mentre le spose dalla carnagione più scura possono enfatizzare lo sguardo con mascara intensi e liquid liner dai toni caldi dei marrone fino al nero puro. Per la nail care si consigliano infine smalti effetto nude.

Matrimonio Bucolico visita Sire in fieraMarriage Bucolic Sire visit at the fairVisite Sire Mariage Champêtre à la foire

Scopri l’incanto delle nostre location le  suggestioni nobiliari, il mare o  la montagna,  l’antico o il moderno.
Se si desidera immergersi nell’antico fasto di tempi passati, la scelta della location dovrebbe senz’altro ricadere sulla Villa antica o sul Palazzo nobiliare. Questi consentono in genere di utilizzare, soprattutto nella bella stagione, diversi ambienti da destinare ad usi differenti.

Per un matrimonio da fiaba cosa di meglio poi di un banchetto in un Castello medievale? Ambienti che pullulano di storia e leggende, ravvivati dalle fiamme di grandi camini in pietra, arredi antichi ed allestimenti preziosi per le lunghe tavolate imbandite con preziose stoviglie. Gli amanti delle atmosfere bucoliche e campestri potranno invece optare per una Cascina rustica o un vecchio Casale. In questo caso, naturalmente, gli allestimenti ed il tono dell’intero matrimonio seguiranno una linea più informale ed agreste. Sire propone la nuova Location immersa cuore del Sannio, ai piedi del Monte Taburno, circondata da grandi vigneti e impreziosito dalla presenza di ulivi secolari, Casa Lerario una dimora di straordinaria bellezza, completamente immersa nel verde, dove si respira un’incredibile atmosfera rurale che restituisce ai  suoi visitatori  il senso di una ospitalità da tempi andati quando le tradizioni legate alla terra permeavano di sé l’accoglienza, all’insegna del calore e della genuinità.   Perfetta per ogni genere di cerimonie, il suo ampio giardino i cui frutti , sono  prodotti della terra di un’attenta tracciabilità, cucinati e impreziositi grazie alle pazienti mani dei nostri chef.

 

Un assaggio del bucolico presso la fiera Tutto Sposi  dal 12 al 20 gennaio alla mostra d’oltremare di Napoli padiglione 3 stand 300.

Come organizzare il giusto cocktail per il vostro ricevimentoHow to organize the right cocktail for your receptionComment organiser le cocktail idéal pour votre réception

State per decidere come festeggiare il giorno più importante della vostra vita, scelto l’abito, la location ciò che manca è senza dubbio la scelta della Mise en place e l’utilizzo della stessa.

 Se non amate i ricevimenti troppo lunghi dispersivi, lenti tra una portata e l’altra, potreste valutare l’idea di un cocktail.

D’ispirazione anglosassone si sta diffondendo anche nel nostro paese, è  una soluzione generalmente adottata quando il matrimonio è celebrato nel primo pomeriggio e nei mesi più caldi. Il cocktail è la scelta ideale nel caso in cui siano previsti numerosi invitati e gli sposi non desiderino impegnarsi in un lungo pranzo.

Le portate devono essere preparate in modo tale da poter essere consumate senza l’ausilio delle posate. Le possibili combinazioni proposte ed offerte, non devono essere meno di una decina, potremo quindi sbizzarrirci nell’offrire ai nostri invitati tartine, tramezzini, polpettine di carne o di pesce, spiedini di verdure, formaggio o frutta etc.

Le bevande rivestono poi un ruolo molto importante nell’ambientazione del cocktail: si può prevedere in tal senso un full bar oppure offrire per iniziare, una serie di cocktail alcolici  ai più creativi cocktail analcolici a base di frutta, sempre molto graditi e scenografici.

Il taglio della torta ed il brindisi finale seguono invece le regole dettate dalla tradizione. Alla  torta, è gradevole accompagnare  un buffet di dolci di differente varietà ,impreziosito da praline  confetti e frutti di pasta di mandorle, biscottini secchi e marròn glacé  a seconda della stagione in si trovi a celebrare le proprie nozze.

Suggerimenti per la scelta della Location delle tue nozzeTips for Choosing the Location of Your WeddingConseils pour choisir l’emplacement de votre mariage

Le soluzioni che i futuri sposi si trovano di fronte, nella scelta della location in cui svolgere il ricevimento di nozze, sono davvero molte. Ma oltre ai gusti e alle esigenze personali, sono molte anche le variabili da mettere in conto. Innanzi tutto, è preferibile che il luogo prescelto per il ricevimento di nozze non sia troppo distante da quello della celebrazione (al massimo 30 minuti d’auto). La location poi dovrà essere in grado di ospitare tutti gli invitati ed essere dotata di un parcheggio adeguato. La scelta solitamente ricade su ristorante, agriturismo, oppure hotel, ma esistono anche alcune suggestive alternative.

Suggestioni nobiliari
Se si desidera immergersi nell’antico fasto di tempi passati, la scelta della location dovrebbe senz’altro ricadere sulla Villa antica o sul Palazzo nobiliare. Questi consentono in genere di utilizzare, soprattutto nella bella stagione, diversi ambienti da destinare ad usi differenti.

Castello o vecchio casale?
Per un matrimonio da fiaba cosa di meglio poi di un banchetto in un Castello medievale? Ambienti che pullulano di storia e leggende, ravvivati dalle fiamme di grandi camini in pietra, arredi antichi ed allestimenti preziosi per le lunghe tavolate imbandite con preziose stoviglie. Gli amanti delle atmosfere bucoliche e campestri potranno invece optare per una Cascina rustica o un vecchio Casale. In questo caso, naturalmente, gli allestimenti ed il tono dell’intero matrimonio seguiranno una linea più informale ed agreste.

Scegliere per tempo
Le possibili ambientazioni sono quindi davvero varie, l’importante è iniziare a pensarci per tempo, almeno 12 mesi prima del matrimonio, per avere la possibilità di valutare bene e con calma i pro ed i contro di ognuna delle soluzioni a disposizione.